Vi si trovava l'oratorio costruito nel 1709 dalla famiglia Ferrarini. Nel 1725 la visita pastorale del Vescovo Forni lo descrive in cattive condizioni; verrà riparato e riscontrato in buono stato nel 1790. Scomparirà con il sopralluogo della visita Cattani nel 1830 (1). Il nucleo rurale è caratterizzato da una casa a torre a pianta quadrata, articolata su due livelli, sormontata da un tetto a quattro falde. Il fabbricato è stato alterato nel corso del XIX - inizi XX secolo. Di interesse è anche un adiacente edificio rurale a pianta rettangolare articolato su un solo livello con coperto a due falde; mostra in facciata un portale sopraelevato, tamponato, con arco abbassato in laterizio delimitato da ghiera in cotto. Un sottostante portale tamponato presenta un arco acuto sempre in laterizio. L'edificio è probabilmente attribuibile al XVI secolo.

Altre Informazioni

Bibliografia
(1) NEVIANI 1978, 78.
Riferimento cartografico IGM
IGM F 86 IV SE