La località è indicata con il toponimo il "Cerro" nei rilievi militari dell'I. G. M. Mentre agli inizi del XIX secolo risale la denominazione "La Pioppa - Osteria". Una osteria del Cerro è comunque già citata nella visita pastorale del Vescovo Marliani del 1664 (1). Nell'abitato, leggermente discosto dalla provinciale Scandiano-Viano ed a lato della deviazione per Regnano, si evidenzia una casa a torre articolata su due livelli. E' conclusa da una colombaia delimitata da un cordolo in laterizio e da un coperto a due falde. Il fabbricato di proprietà Panini versa in precario stato di conservazione. A breve distanza è visibile una maestà murale sottolineata da un filarino in cotto entro cui si conserva una immagine a tutto tondo della Beata Vergine. Nell'estremità occidentale del borgo si osserva un vecchio pozzo chiuso superiormente e cuspidato.

Immagini

Altre Informazioni

Bibliografia
(1) MILANI 1971, 160.
Riferimento cartografico IGM
IGM F 86 IV SE