Nucleo situato presso la confluenza del torrente Tassobbio nell'Enza in confine con il comune di Ciano d'Enza. E' ancora presente il fabbricato del vecchio mulino, in attività sino a pochi anni addietro; sull'architrave della porta che si apre sul fianco ovest è la sigla "C. C. P. F. RI 1712". Presenta una struttura in pietra articolata su due piani con pianta ad aula. Un canale di derivazione, di cui rimangono tracce, azionava le ruote orizzontali. Il mulino è censito nella Carta idrografica d'Italia del 1888 (1).

Altre Informazioni

Bibliografia
(1) C. I. I. 1888, 150.
Riferimento cartografico IGM
IGM F 85 I SE