L'oratorio sorge sui pendii dominanti gli abitati di Fazzagno e di Frale. Dalla visita del vescovo Rangone nel 1608 si ha la notizia che ai Prevedelli si è incominciato a costruire un oratorio. Nel 1636 il "Santuario" aveva già rinomanza e vi si trova anche una cella per eremiti. L'edificio è stato restaurato nel 1874 nel 1940 ed ancora nel 1950 c. , dopo i danni subiti dalla guerra 1940-45 (1). Presenta una facciata a capanna orientata a sud. Il portale è architravato e riquadrato in arenaria. Superiormente si apre una trifora con luce centrale archivoltata recante la seguente iscrizione "REV. DOM. CHR. VOC. REC. ECLESIE MONZONI CUR AUT HEC FIERI ANNO DOMINI 1605 DIE.. CUSIS MAII M. D. R. ". La struttura è in pietra con ricorsi angolari alterni. In due conci sono rilevabili i simboli della rosa o ruota solare. L'interno è ad aula unica con volta a botte costolonata ed unghie, impostata su una leggera trabeazione di ordine toscano. L'abside presenta una ancona a frontespizio spezzato.

Immagini

Altre Informazioni

Bibliografia
(1) MILANI 1978, 360-361
Riferimento cartografico IGM
IGM F 86 III SO