Il toponimo identifica un edificio rurale a corpi congiunti. Il civile su quattro livelli ha copertura a padiglione e luci regolari simmetricamente distribuite. Lungo la via Cà de Frati poco oltre a nord della C. Vezzani propriamente detta sorge sul lato di ponente della via un edificio rurale a corpi giustapposti in linea con porta morta a sesto ribassato e copertura a due falde con colmo costante. Il civile su tre piani, situato a ponente, ha luci regolari e simmetricamente distribuite. Il rustico presenta tamponamenti a gelosia in corrispondenza del fienile. Sul lato di levante della stessa strada è invece notabile un interessante edificio rurale ad elementi giustapposti in linea con porta morta a sesto ribassato. Il rustico è disposto al levante . Il tetto è a falde con colmo differenziato a due spioventi nel rustico ed a tre nel civile. Questo presenta luci regolari con una composizione equilibrata del prospetto. Denota caratteri signorili; vi è aggiunto in appendice un basso corpo di servizio.

Altre Informazioni

Riferimento cartografico IGM
IGM F 74 II NO