Il Casino, denominato ora Villa Ada, fiancheggia con l'elegante ingresso la via Mandrio. Presenta un impianto planivolumetrico di matrice ottocentesca, a pianta rettangolare, sviluppato su due livelli e sottotetto e concluso da una copertura a quattro falde su cornice di gronda a mensole. La facciata, luminosa, prospetta a meriggio ed è caratterizzata nella parte centrale da un basamento a bugnato e da due lesene sempre a bugnato che ne evidenziano la partizione. Le luci sono regolari e simmetricamente distribuite, riquadrate da cornici modanate al piano nobile. L'ingresso archivoltato è sormontato da un balconcino. Un cordolo marcapiano distingue il livello terreno dai superiori. Da segnalarsi anche i fabbricati rurali che costituiscono la corte.

Altre Informazioni

Riferimento cartografico IGM
IGM F 74 II NO