Il Casino fu fatto costruire nel 1848 dal Giudice Rossi di Modena presso un fondo rustico preesistente. Attualmente è in proprietà della famiglia Guidetti che ne ha commissionato il restauro alcuni anni fa all'Arch. Ficarelli Leopoldo. Il casino presenta un impianto planivolumetrico compatto a pianta quadrangolare sviluppata su due livelli e sottotetto. Il coperto è a quattro falde coronate in vertice da una torretta. Le luci, regolari e simmetricamente distribuite, sono sottolineate da una riquadratura sagomata. A filo della facciata, lateralmente sul tetto, si impostano due camini. Un basso corpo con portico a luci a sesto ribassato affianca l'edificio dalla parte di settentrione.

Altre Informazioni

Riferimento cartografico IGM
IGM F 74 II SO