In angolo con la Strada per il Casinazzo è notabile una moderna maestà a pilastrino recante in nicchia una statua a tutto tondo della Beata Vergine. Nella località sorgeva l'antico oratorio di S. Martino. La prima notizia della sua esistenza risale al 1543(1). Alcuni documenti del Settecento lo descrivono quasi in stato di abbandono(2). Senza dubbio a conseguenza di questo stato di precarietà ed incuria il Vescovo, nel 1787, ne decide la sua sospensione(3). Nel 1829 un incendio colpisce la casa colonica a cui l'oratorio è unito tramite il lato nord, propogandosi anche ad esso distruggendone il tetto, ed in parte le strutture murarie, definitivamente demolite nel 1855 (4).

Altre Informazioni

Bibliografia
(1)MANTOVANI 1978, 43; (2)MANTOVANI 1978, 149; (3)MANTOVANI 1978, 169; (4)MANTO- VANI 1978, 196.
Riferimento cartografico IGM
IGM F 74 I SE