Località situata in margine del fiume Enza sui pendii della Costa Golara. Nel Censimento Estense del 1415 figura avere insieme con Camporella, 62 abitanti (bocche), 5 case "muratae e coopertae paleis" e 12 case non meglio descritte (1). Dell'antico complesso difensivo di Montedello sopravvive, mutila, la casa - torre detta "degli Ilariucci" dal cognome dei proprietari di un tempo (2). Il Molossi ne indica la popolazione agli inizi dell'Ottocento, in 74 abitanti (3). L'attuale Borgo conserva numerosi edifici pregevoli e due maestà con icone in marmo di Carrara. La prima con la dedicazione "A GIOVANNI, GIUSEPE E MARIA 17.. ". La seconda con la scritta "S. ANTONIO-PIETRO ILARIUCCI FECE P. S. D. 1854"; All'inizio del paese si osserva il Palazzo Meli, con loggiato e portale cuspidato datato al "1865". A fianco rimane in uso un oratorio con portale riquadrato riportante un millesimo del "1675". Una torre capitozzata con sottopasso viene localmente chiamata "il Castello". Nei pressi è notabile un portale tamponato a mensole convesse con architrave triangolare. Il borgo conserva anche numerosi altri portali di interesse tipoligico tra cui uno datato "1642". Tra gli elementi sparsi è osservabile un architrave triangolare con simbolo centrale ed un frammento marmoreo recante una immagine sacra a rilievo.

Altre Informazioni

Bibliografia
(1) MICHELI 1915, II, 13; (2) CAPACCHI 1963, 44; (3) MOLOSSI 1832-1834, 226.
Riferimento cartografico IGM
IGM F 85 II SO