I ritrovamenti archeologici testimoniano l'esistenza di un insediamento rustico romano (villa). Impiantata in età tardo-repubblicana, rimase in uso fino al tardo impero(1). Nella località si segnala un complesso rurale a corpi separati. Notabile il casino civile ad impianto planivolumetrico compatto articolato su tre livelli con copertura a quattro falde su cornice di gronda modanata. Le luci sono regolari e simmetricamente distribuite. Sul prospetto è riportata una meridiana. Ad ovest dell'abitazione è giustapposto un rustico, coperto da tre ampie falde, con portico a tre luci architravate a tutta altezza aperte sul fronte sud.

Altre Informazioni

Bibliografia
(1)Archeologia 1987, 26.
Riferimento cartografico IGM
IGM F 74 IV SO