A ponente della Strada Statale è visibile un Oratorio, della famiglia Macario di Torino, probabilmente riferibile al XVII secolo. Presenta una semplice facciata a capanna orientata a levante ed un elegante campaniletto cuspidato. L'Oratorio faceva parte della tenuta della Gorna un tempo possessione della Congregazione del Santissimo Sacramento di Guastalla. Dallo stesso lato rimane un complesso rurale a corpi separati. Il casino civile sviluppa una pianta quadrangolare con copertura a quattro falde, i due piani e il sottotetto presentano luci regolari simmetricamente distribuite. Il rustico mostra una copertura a due falde a colmo indifferenziato, il portico a quattro luci a tutto sesto, sul fronte Sud è stato tamponato. Sul lato di levante della S. S. della Cisa si segnala la corte Gorna. Complesso rurale a corte costituito a Nord dal casino civile, su tre liveli, di pianta quadrangolare con tetto a quattro falde, l'ingresso è archivoltato, le luci regolari sono simmetricamente distribuite. Notabili anche i due rustici di cui uno ha pianta allungata con tetto a due falde a colmi leggermente differenziati; l'altro ha copertura a due falde e portico sorretto da colonne a tre luci a sesto ribassato. Della stessa corte, fa parte anche un edificio ad elementi giustapposti con l'abitazione su due livelli, ad Est, coperto da tetto a quattro falde; il grande rustico ha tetto a due falde di cui una sfalsata.

Altre Informazioni

Riferimento cartografico IGM
IGM F 74 I NO