Località situata lungo una linea di costa a valle della borgata di Casalino ed attraversata dalla strada provinciale diretta a Minozzo. Casa Bracchi risulta essere nominata nell'infeudatura del 1660 ai marchesi Bernardi (1). La borgata non ha subito gravi alterazioni dell'originale paesaggio architettonico conservando numerosi edifici di pregio ambientale. Nell'estremità inferiore dell'abitato è notabile un ampio edificio rurale sulla cui facciata sono visibili residui elementi costruttivi appartenenti a finestrature attribuibili al XVIII secolo. A breve distanza si osservano due immagini della Beata Vergine, novecentesche, di cui una in nicchia ed una a pilastrino. Appena al di sopra della strada provinciale si apre un'ampia aia selciata verso cui prospetta un portale in arenaria con arco a tutto sesto recante in chiave il millesimo "1805". Una maestà a pilastro con due nicchie votive vuote introduce ad una seconda aia selciata a cui fa cortina un edificio rurale settecentesco. In facciata è visibile una finestra a luce quadrangolare a stipiti massicci, sottesa da una mensola a gola. Infine è ancora notabile un sottopasso, mentre nella estremità superiore dell'abitato si trova una maestà rupestre in nicchia peraltro assai rimaneggiata.

Altre Informazioni

Bibliografia
(1) TIRABOSCHI 1824-1825, II, 138.
Riferimento cartografico IGM
IGM F 96 I NE