Si tratta di una lapide in marmo bianco con epigrafe ad incavo in nero e fermi in ferro. L'opera è stata commissionata dall'Amministrazione comunale su richiesta di alcune famiglie di persone scomparse nelle settimane successive alla Liberazione. L'inaugurazione risale al 1987.

Iscrizione

«SIGNORE BENEDICI E ACCOGLI NEL/ TUO REGNO LE ANIME DI COLORO CHE VITTIME/ CIVILI DELLA CRUDELTA' DELLA GUERRA, NON/ HANNO TROVATO UN SERENO RIPOSO SU QUESTA/ TERRA. FA CHE I LORO CORPI, PRIVATI/ DELL'ESTREMO SALUTO DEI FAMIGLIARI/ POSSANO TROVARE NELLA TUA CASA/ PACE E MISERICORDIA// LE FAMIGLIE A RICORDO DEI LORO/ CARI SCOMPARSI NEL 1945»