Il progetto del monumento è del professor Ovidio Fontanesi. A forma di tempietto, nella parte anteriore presenta una sorta di ara votiva fregiata da tre bassorilievi allegorici raffiguranti l'antifascismo, la guerra del 1915-'18 e la Resistenza, opera di Francesco Nardini. Sul frontone compare l'epigrafe. La lastra di marmo consta delle fotoceramiche e dei nomi dei caduti divisi tra: «CADUTI NELLA GUERRA 1915-1918» (ventuno nominativi); «CADUTI NELLA GUERRA 1940-1945» (nove nominativi); «CADUTI NELLA GUERRA DI LIBERAZIONE 1943-1945» (otto nominativi). I lavori vennero eseguiti dalla Cooperativa cementatoti di Reggio Emilia per iniziativa del Cln. L'inaugurazione risale al 16 giugno 1946. Nel novembre del 1995 il monumento è stato ristrutturato.

Iscrizione

Sul frontone «RONCOCESI AI SUOI CADUTI»

Immagini