E' da segnalare un pregrevole edificio rinascimentale edificato nella seconda metà del XVI secolo (1). Sviluppa un impianto a base quadrangolare, con volume compatto aricolato su due livelli. Il tetto è a quattro falde, impostato su una cornice di gronda a mensoloni. Una sottile cornice marcapiano corre all'intorno. Le luci sono regolari e simmetricamente disrtibuite. La facciata, rivolta a levante, è tripartita; la parte centrale è scandita dal piano terreno da due coppie di lesene ai cui inerspizi corrispondono due nicchie al piano nobile. Le finestre al piano terreno presentano un frontespizio spezzato. Il paramento è in laterizio, intonacato, con finiture angolari a ricorsi alterni. Poco più a sud all'interno di via Arduini è visibile un edificio rurale ad elementi giustapposti in linea. L'impianto planivolumetrico è compatto, massiccio. Il rustico è disposto a levante. Paricolarmente notabile è la casa della famiglia Bonilauri; la tipologia è ad elementio giustapposti in linea con porta morta a luce architravata. Il rustico è disposto a settentrione caratterizzata dall'ampia teza aperta. Altre tipologie rurali sono da segnalarsi lungo la strada del Cantonazzo.

Altre Informazioni

Bibliografia
(1)CAVRIAGO 1980, 13.
Riferimento cartografico IGM
IGM F 74 III SO