Anticamente "Rovina", nome con il quale compare nell'estimo Castelnovese del 1630-31 in cui vi furono censiti 8 nuclei famigliari e 9 case (1). Nucleo situato alla estremità sud-occidentale del capoluogo, impostato su di un substrato calcareao-marnoso. E' articolato in più fabbricati che conservano particolari costruttivi e caratteristiche tipolologiche attribuibili al XVI-XVII secolo. E' notabile un edificio di pregio architettonico attribuibile al XVI secolo e costituito da più corpi edilizi realizzati in differenti periodi; nel fianco occidentale è visibile in facciata un portale parzialmente tamponato recante in architrave il millesimo "1511". Questo portale è impostato su due stipiti composti sormontati da un massiccio architrave irregolare. A livello del primo piano è visibile una finestrella tamponata in arenaria a luce quadrangolare, mentre una seconda finestra, a quota del secondo piano, è caratterizzata da un architrave ad arco abbassato ricavato da un monolite arenaceo. Una mensola di davanzale sottende il manufatto. A questo complesso era probabilmente annessa una "casa a torre", successivamente abbassata, che ancora si sopraeleva parzialmente dalle coperture mentre una corte selciata è interposta tra i fabbricati. Immediatamete a valle è visibile un edificio rurale con ampio manto di copertura a doppio spiovente attribuibile al XIX secolo; non ha subito particolari alterazioni, con l'eccezione di una stridente tinteggiatura. Un adiacente fabbricato reca un balchio con colonnine in arenaria monolitiche e smussate del XVII-XVIII secolo. L'anta lignea di un portale vicino, mostra un pregevole battente in metallo, tipologicamente attribuibile al XVIII - inizio XIX secolo.

Altre Informazioni

Bibliografia
(1) Archivio Storico Comunale di Castelnovo nè Monti, Estimi, sec. XVII.
Riferimento cartografico IGM
IGM F 85 II NE