Località a valle della statale Vetto-Castelnuovo, situata immediatamete ad est del paese di Rosano. Questo abitato è citato negli estmi del 1630-31 con cnque "fuochi", sei case ed un forno (1). Il nucleo attuale conserva un impianto urbanistico di tipo indiferenziato. Vi si osserva una massiccia "casa a torre" con copertura a due acque e portale in pietra con arco a tutto sesto al piano terreno; l'edificio ha subito alterazioni funzionali, è stato probabilmente abbassato e sono state aperte in facciata nuove luci, ma nel complesso è ancora leggibile la tipologia riferibile al secolo XVI-XVII. A breve distanza dalla torre, nel fianco di un sottopasso, si apre un pregevole portale quadrangolare a stipiti monolitici ed architrave finemente decorato con incisioni a losanga e lettere non decifrabili. Sulle ante lignee è ancora impostata una serratura in ferro battuto inciso, probabilmente coeva ed attribuibile al XVIII secolo.

Altre Informazioni

Bibliografia
(1) Archivio storico di Castelnuovo nè Monti, Estimi sec. XVIII.
Riferimento cartografico IGM
IGM F 85 II NE