Nella carta topografica del Ducato Estense del 1828 la località è distinta con il toponimo di "Palazzino". Si evidenzia un complesso articolato con casino civile ed abitazione rurale, attribuibile probabilmente al secolo XVIII. Già in proprietà Benassi-Pantani è ora della famiglia Simonetta- Boni. Il complesso presenta un impianto planivolumetrico compatto a pianta quadrangolare sviluppata su tre livelli e conclusa da un tetto a quattro falde. in vertice al casino si eleva una piccola torretta. Le luci sono regolari e simmetricamente distribuite.

Altre Informazioni

Riferimento cartografico IGM
IGM F 86 I SO