Alla attuale "Villa Itala" deve forse riferirsi l'antico Casino dei Conti Grappi con annessi mulino (Mulinassa) ed oratorio di S. Giuseppe indicati nella cartografia del anale di Secchia agli inizi del secolo XVIII, ed ancora nella topo- grafia militare dei primi decenni dell'Ottocento (1). La villa è stata ristrutturata nel 1865. Presenta un impianto compatto con facciata tripartita conclusa nella parte centrale da un frontespizio triangolare con orologio. Superiormente è posta una torretta cilindrica con cupolino e banderuola. L'accesso al piano nobile avviene attraverso una scalinata a tenaglia. Nel vicino rustico, si innalza una torre 'colombaià con copertura a terrazzino e base a scarpa. L'oratorio dedicato in onore della B. V. della Ghiara, di S. Giuseppe e di S. Antonio era già edificato nel 1707. Su di esso il Duca permise il 4 aprile 1713 che venisse posto lo stemma Ducale. In una relazione del 1875 l'oratorio, comprato dal sig Virginio Ferrari di Modena, figura essere atterrato (2).

Altre Informazioni

Bibliografia
(1) ARCHIVIO DI STATO DI REGGIO EMILIA, BANZOLI, MAPPE SEC. XVIII; (2) MARGINI 1935, 62.
Riferimento cartografico IGM
IGM F 86 I 90 NO