La villa è compresa nella vendita effettuata nel 1141 da Malapresa da Gesso al Comune di Reggio dei Boschi dell'Argine e della Corte Mantovana. Nel 1304 i beni passarono ad Azzo d'Este che ne invest i fratelli Corradi e Roberto della Carit. Recuperati dal Comune di Reggio furono dati in seguito in enfiteusi nel 1448 al Marchese Borso d'Este che li cedette a Galasso Pio e da questi ai Marchesi di S. Martino in Rio. La villa segui' sempre le sorti di Cadelbosco di Sopra. La parrocchia fu eretta nel 1513 con il titolo della SS. ma Annunziata e la chiesa edificata in località CàdèMaestri per iniziativa del Principe Ercole d'Este. L'edificio, fatte poche modificazioni, è la stessa originaria, piccola ad unica navata in volto con tre altari. La canonica è stata ricostruita alla fine dell'Ottocento (1). La chiesa presenta una elegante facciata barocca ripartita da lesene conclusa da un frontispizio triangolare con cuspidi in vertice. Il campanile, slanciato, caratterizzato da una cella a monofore. Si ricordano due oratori l'uno dedicato a S. Giovanni Battista e l'altro a S. Antonio da Padova.

Immagini

Altre Informazioni

Bibliografia
(1)SCURANI 1985,II,465-468.
Riferimento cartografico IGM
IGM F 74 III NE