Il mulino figura già esistente agli inizi del XIX secolo ed è censito nella Carta idrografica d'Italia del 1888 (1). Funzionava fino al 1969 c.; ora è disattivato ma conserva parte degli impianti e meccanismi. Era azionato da tre ruote orizzontali a "ritrecine" con relative coppie di macine.

Altre Informazioni

Bibliografia
(1) C. I. I. 1888, 138.
Riferimento cartografico IGM
IGM F 85 II SE