Il Mori riporta l'ipotesi della sua fondazione risalente al Secolo XV (1). La Chiesa fu costruita nel 1631 nella "Villa di Bardello" durante la grande epidemia di peste alla confluenza di tre strade e dedicata a S. Rocco. Di estrema semplicità architettonica, è leggermente movimentata da lesene ai lati del portale aveva due pannelli affrescati, ora sostituiti da due statue in cotto riproducenti le immagini di San Rocco e San Sebastiano. Sopra il portale vi è una statua della Madonna Assunta; il prospetto scandito da lesene, cornici e marcapiani, termina con tre cuspidi agli angoli del timpano che aggiungono maggior slancio ed eleganza all'edificio. Il sagrato, prima circoscritto da colonnette di marmo, ora è recintato da una semplice cancellata. Il campanile, molto alto ed elegante, ha due celle campanarie sovrapposte(2). La Chiesa diede poi il nome a tutta la villa comprendente anche Bardello e Geminiolo(3).

Altre Informazioni

Bibliografia
(1) MORI 1956, 145; (2) Immagini 1986, 47; (3) CAGNOLATI 1983, 47.
Riferimento cartografico IGM
IGM F 74 IV SO