La località è indicata nella Carta Topografica del Ducato di Modenza e Reggio del 1828 con il toponimo "Chioffi". Vi sorge un interessante complesso rurale disabitato, in proprietà della famiglia Viappiani. La tipologia è inusuale costituendosi con un corpo centrale a torre, riservato alla abitazione, sviluppato su tre livelli e coperto a quattro falde; all'edificio si collegano, con un raccordo costituito da due grandi portici passanti, due corpi simmetrici, orientati in senso nord-est e sud-est.

Altre Informazioni

Riferimento cartografico IGM
IGM F 86 IV NO