Nucleo situato alla destra del torrente Tresinaro, sulle falde occidentali del Monte del Castello di Baiso. Una casa con torre colombaia impostata su un paesaggio in volto domina laccesso alla parte interna dell’abitato. Presenta un coperto a due falde, un leggero cordolo sul prospetto sud e tracce di finestre rinascimentali ad elementi scolpiti con motivi a calice, ora consunti. L’oratorio della B.Vergine della Ghiara  stato eretto nella prima metà del secolo XVIII da Don Eugenio Costi. Ha una semplice facciata a capanna con portale sagomato rialzato su alcuni gradini ed oculo lobato superiore. Nell’interno si trova una pregevole ancona con quadro del santo titolare. La struttura  in pietra con angolari rifiniti a ricorsi alterni. Anche la stalla vicina  stata eretta dallo stesso Don Eugenio Costi come risulta da una iscrizione su un concio ora intonacato, Don Eugenio Costi fece costruire questo fabbricato () 1735. L’edificio insieme alla casa padronale  annessa   stato restaurato nella prima  metà  del secolo XIX da Don Stanislao Costi. La casa già appartenuta a Giacomo Costi, podestà di Carpineti, conserva una bella sala con pavimento in cotto a quadrelle,  camino ottocentesco in stucco, pareti affrescate e soffitti a travi lignee.

Altre Informazioni

Riferimento cartografico IGM
IGM F 86 IV SE